sabato 15 giugno 2013

RISCHIO CONTAMINAZIONE DA OGM

RISCHIO CONTAMINAZIONE DA OGM.. E' VITALE AGIRE SUBITO
 GLI ENTUSIASMI DI QUALCHE SETTIMANA FA SI SONO PRESTO PLACATI..
LA CLAUSOLA DI SALVAGUARDIA NON E' STATA ANCORA ADOTTATA.. IL GOVERNO PARE INERTE E .. PROPRIO OGGI IN FRIULI E' STATO SEMINATO MAIS OGM..
ACCOGLIAMO L'APPELLO DELL'ASSOCIAZIONE "NOGM" E INVIATIAMO TUTTI A SOTTOSCRIVERLA QUANTO PRIMA..
NON POSSIAMO RIMANERE INERTI DINNANZI A TUTTO CIO'.. E' VITALE COORDINARCI E AGIRE!!!


PETIZIONE AL GOVERNO E AL PARLAMENTO PER LA “CLAUSOLA DI SALVAGUARDIA” CONTRO GLI OGM
(art. 25 dlg n°224 del 2003 che ha recepito la Direttiva 2001/18/CE)
L’ecosistema, la salute degli esseri umani e l’agricoltura, sono gravemente minacciati e già in parte compromessi da decenni di uso indiscriminato di pesticidi ed erbicidi tossici, a cui le multinazionali agroalimentari-chimiche, come se non bastasse, hanno aggiunto i pericolosissimi Organismi Geneticamente Modificati.
Questi sono ancor più inquietanti, come molte ricerche scientifiche indipendenti hanno dimostrato e numerose Associazioni ambientaliste e per la tutela bio-agroalimentare denunciano da anni, perché i “complessi transgenici” di cui sono portatori sono capaci di  autoduplicazione invasiva e interazione col patrimonio genetico delle varietà vegetali coltivate e spontanee, nonché con i batteri del suolo, con tutti gli insetti e animali, incluso l’uomo, nella cui catena alimentare è stata oramai documentata la presenza diffusa di tossine e frammenti transgenici, riscontrati perfino nel sangue del cordone ombelicale di feti umani e nel latte materno… come era ampiamente prevedibile, ma negato fino all’inverosimile da tecnici e scienziati compiacenti verso le multinazionali del settore.
E’ PURA FOLLIA E CRIMINE CONTRO L’UMANITÀ  permettere che interessi di profitto di gruppi monopolistici e sovranazionali compromettano impunemente la salute pubblica, la biodiversità e l’integrità genetica delle specie viventi vegetali e animali, minacciando seriamente la qualità attuale di vita dell’umanità e ancor più delle generazioni future, fino ad ipotecarne l’esistenza sana e libera!!
Inoltre, la brevettabilità (molto discutibile) del patrimonio genetico di specie vegetali ed animali appartenenti alla catena alimentare umana, accompagnata a pratiche di mercato e pressioni lobbistiche delle multinazionali degli OGM e della chimica agricola sulle istituzioni USA, europee e anche italiane, volte a far approvare leggi di settore a loro favorevoli, sta creando “de facto” un pericolosissimo MONOPOLIO AGROALIMENTARE E DELLE SEMENTI, che sta passando come un rullo compressore sui diritti naturali e millenari dei piccoli agricoltori e dei popoli, fino a delineare possibili INQUIETANTI SCENARI ANTIDEMOCRATICI DI DITTATURA NELLA VITALE FILIERA AGROALIMENTARE, CON PERDITA DELLA SOVRANITÀ  E DELLA SICUREZZA ALIMENTARE DEGLI STATI E DEI POPOLI.
Per l’Italia, oltretutto e nell’immediato, la diffusione degli OGM e della presenza monopolistica delle multinazionali come la Monsanto, costituirebbe un colpo mortale ad uno dei settori di punta rimasti alla nostra disastrata economia, quello agroalimentare di qualità, caratterizzato finora da prodotti regionali altamente tipici che traggono le loro peculiarità nutrizionali e gastronomiche, apprezzate in tutto il mondo, dalla grande biodiversità caratteristica della storia millenaria dell’agricoltura e selezione di sementi e varietà pregiate e rare, dell’Italia, culla della Dieta Mediterranea.
Per quanto sopra esposto, l’Associazione NOGM chiede a tutti i Parlamentari, a tutti i Partiti e Gruppi politici, al Governo in carica ed in particolare ai Ministri dell’Ambiente, della Salute e delle Politiche Agricole e Forestali, di VARARE IMMEDIATAMENTE LA CLAUSOLA DI SALVAGUARDIA verso il mais mon 810 della multinazionale Monsanto, come previsto dall’art.23 della Direttiva CE 2001/18 e come espresso nell’Ordine del giorno unitario approvato dal senato in data 21 maggio u.s. Viceversa l’Associazione NOGM, in relazione al testo dell’odg sopra citato, rileva la contraddittorietà e la non efficacia, rispetto al fine dichiarato di voler impedire la coltivazione di OGM in Italia, del riferimento alla  "misura cautelare di cui all'articolo 34 del regolamento (CE) n. 1829/2003, in base alla procedura prevista dall'articolo 54 del regolamento (CE) n. 178/2002"poiché questa disposizione in realtà sottrae la valutazione definitiva alla decisionalità dello Stato nazionale, rimandandola di fatto alla Commissione europea, notoriamente a favore degli OGM.Riteniamo anche che debba essere istituita un’apposita Commissione Parlamentare che valuti obiettivamente e approfonditamente le molte ricerche scientifiche, indipendenti da quelle effettuate dalle multinazionali del settore ogm, le quali hanno evidenziato reali e significativi rischi per l’ambiente e la salute umana, questi ultimi evidenziati anche tramite danni organici in animali nutriti con mangimi ogm. A seguito delle risultanze dei lavori di detta Commissione, auspichiamo che il Parlamento discuta al più presto l’opportunità di VARARE UNA MORATORIA VERSO TUTTI GLI OGM, ANCHE INSERITI IN MANGIMI, ALIMENTI E ALTRI PRODOTTI D’IMPORTAZIONE.
C
hiediamo inoltre di approvare sia NORME PIÙ RESTRITTIVE SULL’USO E ABUSO IN AGRICOLTURA DI PERICOLOSI PESTICIDI ED ERBICIDI TOSSICI, quest’ultimi irresponsabilmente usati perfino nella manutenzione del verde lungo le strade e nei parchi; sia leggi a favore e tutela della diffusione delle produzioni e del consumo di ALIMENTI PRODOTTI CON TECNICHE DI AGRICOLTURA BIOLOGICA.
Vi chiediamo di APRIRE LA VOSTRA COSCIENZA all’ascolto della voce, dei legittimi interessi e dei bisogni fondamentali del POPOLO ITALIANO CHE VI HA ELETTI e che è il legittimo titolare della Sovranità della Repubblica italiana a cui avete solennemente giurato perenne fedeltà.

3 commenti:

  1. Non si riesce a firmare.. Usate qualcosa di piu rodato tipo aavaz.com

    RispondiElimina
  2. Concordo complessivamente, ma una petizione dovrebbe essere più chiara ed avere meno carne al fuoco. Nel senso che non si devono mettere più obiettivi nella stessa richiesta, potrebbe essere fuorviante. Grazie comunque per quello che fate. Adriana

    RispondiElimina
  3. Grazie molte ma ricordate che aavaz e' uno dei peggio !!!
    Dietro c'e' di tutto e le petizioni le fanno solo a fini politici.
    Forse dicevi STILE aavaz.com ...

    Un grande abbraccio
    Andrea

    RispondiElimina