giovedì 10 maggio 2012

NON AVVELENATECI CASA... (IN CASA)


NON AVVELANATECI CASA.. IN CASA...


io acquisto prodotti sani e biologici per i miei figli e questi mi spruzzano il veleno sulla porta di casa”.. “ci stanno avvelenando la casa..” .. “che devo fare per evitare di intossicarmi a causa delle schifezze che stanno spruzzando??”


Queste sono solo alcune delle tante telefonate, mail, domande ricevuto quest'oggi. Cittadini di Fonzaso preoccupati per lo spargimento di diserbante per le vie del paese.
Per l'ennesima volta ci troviamo di fronte a un azione che riteniamo sconsiderata. Spargere del veleno, sostanze pericolose senza nemmeno avvisare le persona, senza informarle sulle precauzioni da adottare. Senza nemmeno permettere a loro di scegliere, di decidere se preferiscono avere vicino a casa qualche filo d'erba o una bella dose di veleno
Ci stiamo informando per sapere che principio attivo è stato usato, anche se il timore è che si sia sparso a ridosso di case e ingressi il famigerato glifosate. Un principio attivo messo spesso sotto accusa da una serie di ricerche e studi, alcuni dei quali lo hanno considerato cancerogeno (Uno studio universitario condotto da Greenpeace e GM freeze, riportato daThe Ecologist, dimostra che il glifosate, ingrediente primo di vari diserbanti è causa di cancro, malformazioni neonatali, squilibri ormonali e malattie neurologiche quali il Parkinson. Risultati uguali o simili sono stati ottenuti con numerosi altri studi)
Dinnanzi a studi di questo tipo e alla consapevolezza che si irrorano sostanze comunque insalubri, crediamo che dovrebbe, per lo meno, prevalere il principio di precauzione e pertanto scegliere altre metodologie di pulizia strade, concordate coi cittadini. Noi suggeriamo il “pirodiserbo” metodo sano, sostenibile e usato in molti Paesi “civili”
Ricordando che il Sindaco è il massimo responsabile della salute pubblica, ci chiediamo come cio' si conciglia con l'uso indiscriminato e non segnalato di veleni in aree molto popolate e frequentate da bambini (invitiamo i genitori a vigilare sui loro bimbi affinchè non tocchino e peggio, mettano in bocca erba, sassi, oggetti contaminati dal diserbante)

Chiediamo con forza all' Amministrazione Comunale fonzasina, ma anche a quelle dell' intera provincia (soprattutto a quelle neo elette) di ripensare all'uso di diserbanti, di adottare dei disciplinari di polizia rurale che ne vieta l'uso a ridosso di scuole, asili, ospedali, parchi, case Rilanciamo la nostra proposta di regolamento di polizia rurale che regolamenti l'uso di fitofarmaci, pesticidi, diserbanti da parte di privati e amministrazioni.
Stiamo anche studiando un azione che consenta ai cittadini di intimare/ diffidare le amministrazioni comunali dall'uso di diserbanti e pesticidi a ridosso delle loro abitazioni.
Crediamo inoltre sia molto importante che anche i cittadini prendano consapevolezza della pericolosità di diserbanti, pesticidi, insetticidi chimici non solo per i residui che lasciano in frutta e verdura ma anche e soprattutto per l'azione tossica che possono avere su chi li usa, spesso in maniera un po' troppo superficiale e semplicistica
In anni in cui si accresce sempre più la sensibilità dei cittadini verso sostenibilità, salubrità, ,magiare sano, verso la tutela di ambiente, paesaggio, territorio.. la risposta degli amministrazioni non possa che adeguarsi a cio' e non certo reiterare comportamenti decisamente insalubri e non condivisi

riproponiamo quanto già scritto sul glifosate
http://coltivarcondividendo.blogspot.it/2011/10/all-asilo-di-tomo-si-uso-glifosate.html

Nessun commento:

Posta un commento