giovedì 29 marzo 2012

CHI SEMINA RACCOGLIE A FONZASO IL 1 APRILE


CHI SEMINA RACCOGLIE a FONZASO Il 1 APRILE

Domenica 1aprile si terrà a Fonzaso (BL) il consueto appuntamento di primavera dedicato allo scambio sementi antiche, al turismo sostenibile, alla biodiversità, al biologico e al costruire sano e condiviso
chi semina raccoglie” sarà soprattutto un momento di condivisione, non solo di sementi ma anche di idee, progetti, proposte, preoccupazioni che vedrà confliure presso l' istituto dei Padri Canossiani diversi espositori bellunesi, vicentini, trentini

A caratterizzare la giornata due “passeggiate”, un esempio molto concreto di come si possa fare turismo sostenibile mettendo in rete conoscenze, capacità, e bellezze ambientali, paesaggistiche e artistiche (spesso ignorate perfino dai residenti) La prima escursione partirà da piazza Angeli alle ore 10 e avrà come meta l' eremo di S. Micel Grazie alle guide del Mazarol, alla disponibilità degli alpini e al conoscitore di erbe Erminio Fent si potranno ammirare le particolarità dell'eremo fonzasino e acquisire una serie di conoscenze su territorio, paesaggio ed erbe spontanee
La meta del pomeriggio (partenza ore 15) sarà invece la Chiesetta di S. Giustina (con dipinti del '400) e le sponde del fiume Cismon Una passeggiata che permetterà di visionare diversi habitat con tipiche presenze di erbe e flora locale

Dalle 11 sarà aperto lo spazio espositivo in cui si potranno vedere, scambiare e ricevere sementi antiche bellunesi e non Ma anche pasta madre, meli antichi, libri e una serie di informazioni relative alle iniziative dell'associazione Dolomiti bio, dei G.A.S. e dei ragazzi della Skasera. Presente anche un distillatore d'erbe spontanee
Non mancheranno musica, proiezioni, mostre e laboratori (ad es. quelli sui rifugi per ragni e forficole, animaletti di cartone da colorare e poi assemblare)

Alle 14.45 il Gruppo Coltivare Condividendo presentarà il progetto “selezione partecipativa delle sementi antiche bellunesi” Un ambizione progetto tra i primi in Veneto, che si prefigge di riprodurre le sementi tipiche della nostra Terra in maniera molto scientifica, monitorati da famosi esperti nazionali
Seguirà breve presentazione di una interessante iniziativa di turismo sostenibile “LA TERRA BELLUNESE Due giorni di esperienze di buon rapporto tra (l’uomo ed il territorio ...tra mulini ad acqua, forni a legna, semi antichi e orti condivisi) che sta già suscitando non poco interesse in veneto e oltre.

La giornata sarà condita da molta convivialità ed allegria ma anche da alcune certezze ormai consolidate In primis che si puo' fare agricoltura (o auto produzione) in maniera sana, sostenibile e, partendo da varietà locali fare economia, un interessante reddito. La richiesta di fagioli, mais, patate, orticole bellunesi, prodotti senza usare la chimica di sintesi è sempre molto alta e purtroppo la produzione molto scarsa Quindi ci possono essere anche ottime opportunità per chi si avvicina alla terra anche senza scavatori e ruspe, senza sbancamenti e deturpamenti, senza inzuppare di chimica la nostra valle
Ma anche che nella nostra provincia ci sono davvero molte competenze, capacità, bellezze naturali e tipicità agro alimentari per costruire e consolidare delle filiere e delle realtà uniche e preziose senza inneggiare a colonizzazioni e devastazione da parte di trentini o trevigiani
Vi aspettiamo domenica 1 aprile a Fonzaso!!
(per informazioni : www.coltivarcondividendo.blogspot.com - 3336889954)

Nessun commento:

Posta un commento