giovedì 29 dicembre 2011

il 2011 STA FINENDO.. E' TEMPO DI VALUTAZIONI...


Siamo ormai giunti alla fine anche di questo 2011.. ed inevitabilmente si tirano le somme di un annata sicuramente positiva per il Gruppo Coltivare Condividendo.

I tre appuntamenti fissi organizzati dal Gruppo hanno avuto un ottimo riscontro sia in termini di partecipazione che di relazioni intrecciate. “chi semina raccoglie” (organizzato a Fonzaso ad aprile) ha richiamato centinaia di persone interessate non solo alle varie mostre delle sementi antiche (con scambio dei semi) ma anche a un riuscitissimo esperimento di turismo sostenibile Unendo cioè l'evento espositivo a un percorso a piedi tra natura, paesaggio arte.. al termine del quale son stati proposti assaggi con prodotti locali coltivati senza chimica di sintesi.
Noi crediamo molto al legame agricoltura, territorio, paesaggio e “turismo sostenibile” soprattutto per questa nostra provincia che con investimento zero puo' portare moltissimi visitatori e turisti non solo a conoscere ed apprezzare le nostre bellezze ma anche ad assaggiare e portarsi a casa sapori e fragranze di questa terra. Ne abbiamo avuto la conferma anche durante la “bio festa” in Valle di Seren dove l'afflusso è addirittura “insostenibile”.
Chiamata a Raccolto” organizzato a novembre presso la Scuola Agraria di Vellai (Feltre) ha invece dato la possibilità agli allievi dell'istituto e a oltre mille visitatori di toccare con mano, di conoscere un notevole numero di realtà dedite a un agricoltura sostenibile. Salvatori di sementi e di varietà di frutti antichi, aziende biologiche, auto produttori, distillatori, gruppi di acquisto solidale.. senza dimenticare le proposte legate al carpooling, al macrobiotico e alla biodiversità..
Il tutto “condito” con assaggi e una intensa performance artistica e discussione sul paesaggio omaggiando il poeta Andrea Zanzotto

Sia in questi momenti che in molti altri ai quali abbiamo partecipato con la mostra delle sementi antiche e il materiale relativo ai pericoli legati ai fitofarmaci, abbiamo riscontrato un notevole interesse e sensibilità verso il mangiare sano, la tutela del paesaggio, del territorio, della salute, del costruire assieme.
Noi da sempre crediamo molto nelle “RELAZIONI” nel condividere conoscenze, competenze, saperi, pratiche, nella partecipazione. Cerchiamo di far si che il nostro agire sia intriso di ciò Non solo quando stimoliamo l' auto produzione donando sementi antiche e fornendo conoscenze di coltivazione ma anche quando proponiamo di dare maggiore forza al “biologico” affiancando a un semplice bollino un percorso di relazione e conoscenza diretta, di collaborazione tra chi produce e chi poi acquista quei prodotti (un qualcosa di paragonabile alla certificazione partecipata). Un percorso particolarmente adatto alle aziende, ai piccoli produttori, bio della nostra provincia. Una ulteriore garanzia che mette gli operatori seri al riparo dalle conseguenze di scandali e truffe che minacciano sempre più anche il biologico (soprattutto quello caratterizzato delle grandi estensioni e dalle importazioni dall'estero)

Ciò che ci ha dato grande soddisfazione in questo 2011 sono state le tantissime chiacchierate con le molte persone che ci hanno fatto visita, un dialogare che è un crescere assieme, un condividere energia e conoscenze. Un costruire progetti dal basso (es il Museo diffuso) che dimostrano che si puo' fare con passione e dedizione ben lontani da progetti finalizzati solo ad ottenere questo o quel contributo.

Una menzione particolare la riserviamo a due bellissime realtà con le quali collaboriamo .. coi ragazzi/e della Skasera e coi ragazzi/e di Arson.. dei giovani che grazie ai loro orti comuni coniugano attenzione per la natura, per la biodiversità, per la salubrità alla condivisione e al fare comunità
Senza dimenticare le ottime collaborazioni che ci sono con i vari Gas della provincia di Belluno (ma anche di Treviso e Venezia), con l'associazione Dolomiti bio e con le tante realtà che muovono nella nostra stessa direzione con cui abbiamo collaborato o siamo venuti in contatto.. 

Ma ora basta bearsi di quanto fatto.. c'è ancora tanto tantissimo da fare e un 2012 da dipingere con idee, progetti, proposte.. iniziative, feste, convivialità..
.. e ogni colore è ben gradito...

Nessun commento:

Posta un commento