lunedì 21 novembre 2011

MANCANO SOLO POCHI GIORNI....


Mancano pochi giorni a “CHIAMATA A RACCOLTO”la giornata dedicata a biologico, biodiversità, scambiosementi, economia solidale e sostenibile, G.A.S.,auto produzioni e molto altro.
Il tutto si svolgerà (con inizio alle ore 9) presso la Scuola Agraria di Feltre (a Vellai)

Ma sabato 26 novembre non sarà solo una giornata dedicata all'esposizione di una miriade di progetti e percorsi di realtà del territorio, di un incontrarsi e condividere, ma anche l'occasione per presentare interessanti iniziative
Chi parteciperà alla giornata di sabato 26/11 potrà sostenere l'associazione dolomiti bio acquistando la “card” dell'associazione delle aziende biologiche bellunesi. Una card che oltre a sostenere simbolicamente chi non devasta il territorio, non lo contamina con veleni e pesticidi ma favorisce la biodiversità e la salubrità, consentirà dia vere degli sconti nelle aziende associate
Molto interessante anche il progetto di “car pooling” che nasce dai Gruppi di Acquisto Solidale della provincia e prende poi il nome di “Belluno si muove” per una mobilità sostenibile e un organizzazione dal basso che ha già dato ottimi risultati altrove
Assieme ai molti banchetti/mostra delle sementi antiche (bellunesi, vicentine, trentine) anche la possibilità di “scambio semi” o di ricevere in dono alcune sementi per stimolare l'auto produzione Susciteranno sicuramente interesse le esposizioni dei frutti antichi del gruppo “spazi in frutto” di Ponte nelle Alpi e degli orti comuni, con finalità sociali della Skasera e dei ragazzi di Arson
Un' attrattiva anche il distillatore dell' associazione “settimo Cielo” per auto prodursi oli essenziali e lo stand del “Consorzio del Fagiolo Gialet” uno tra i pochi consorzi che si è dotato di un disciplinare biologico. Colpisce il fatto che a pochi mesi dalla fine della raccolta del famoso fagiolo bellunese ne sia rimasto davvero molto poco a disposizione.. è andato praticamente a ruba Ciò ci fa capire quali sono le potenzialità dell'agricoltura bellunese, se si persegue una strada fatta di sostenibilità, di biodiversità, di rinuncia alla chimica di sintesi e al copiare modelli di agricoltura intensiva.. i risultati si vedono eccome
Molto importante il fatto che la giornata veda anche il coinvolgimento degli allievi della Scuola Agraria che visiteranno a turno i diversi banchetti e potranno assistere a due convegni incentrati su biologico e biodiversità
Anche i dibattiti previsti crediamo che susciteranno l'interesse di molti. Il primo avrà inizio alle 15.30 e vedrà la presentazione del progetto di “Pubbliche Energie”
+ sole - Amianto” iniziativa mirata a informare le imprese sui vantaggi del fotovoltaico,in particolare quelle che hanno il problema dello smaltimento dell'amianto, dell' opportunità di risolvere questo grave problema a costo zero.
Alle 17 si parlerà invece di “Paesaggio, Territorio, agricoltura...” con l'intervendo di due brillanti giovani bellunesi Matteo Melchiorre e Emiliano Oddone
(previste letture di brani del poeta Andrea Zanzotto)
di seguito le associazioni e realtà che esporranno a “CHIAMATA A RACCOLTO”
  • 4 espositori e scambiatori di sementi antiche (gruppo coltivare condividendo Cantele (asiago) – Ca dell' Agata (VI) e azienda bio di borgo valsugana)
  • associazioni doomiti bio (ass az. biologiche prov di BL)
  • gasdotto coordinamento GAS prov di BL - gas decrescita
  • mostra frutti locali a cura del gruppo "spazi in frutto" Ponte nelle Alpi
  • associazione settimo cielo (distillazione oli essenziali)
  • un punto macrobiotico (selezione delle sementi)
  • aveprobi (associazione produttori biologici del Veneto)
  • aiab (associazione italiana agricoltura biologica)
  • la Skasera/gruppo Arson .. orti comuni e orti sociali
  • pubbliche energie (fotovoltaico sui tetti e non sui terreni)
  • consorzio del fagiolo gialet (con disciplinare biologico)
  • belluno si muove (carpooling per una diversa mobilità)

Nessun commento:

Posta un commento