domenica 23 ottobre 2011

IN ATTESA DI.. "CHIAMATA A RACCOLTO" ( di sabato 26 novembre)

Ottobre.. il mese delle fiere e delle prime valutazioni, riflessioni sulla "annata agraria" sta ormai volgendo al termine. 
Prima di concentrarci sul nostro tradizionale appuntamento autunnale "CHIAMATA A RACCOLTO" che quest'anno avrà luogo sabato 26 novembre presso l'Istituto professionale di Stato per l'Agricoltura di Vellai di Feltre pensiamo sia utile ripercorrere gli altimi appuntamenti a cui abbiamo partecipato e fare alcune considerazioni su questa intensa e interessante annata
Un annata estremamente positiva per il Gruppo Coltivare Condividendo sia in termini di persone contattate e coinvolte nella importante iniziativa "Museo Diffuso" (per la moltiplicazione e diffusione delle sementi antiche), che di partecipazioni a convegni e fiere
Ciò ci da forza per proseguire nella direzione intrapresa
Siamo sempre più convinti che in questo territorio così bello (ma al contempo fragile) e per certi versi unico..anche l'agricoltura, il vivere la terra e in questa terra non possa ridursi all'imitare modelli di cosidetto sviluppo che hanno gia dimostrato o stanno dimostrando i loro limiti altrove (soprattutto in ambito di tutela del paesaggio, ambiente, territorio e salute)
Puntiamo il dito contro l'agricoltura intensiva basata su monoculture zeppe di pesticidi e chimica di sintesi, proponendo invece un qualcosa di tipico, di legato a doppio filo alla biodiversità, al biologico, alla filiera corta, al turismo sostenibile.. alle relazioni
E i segnali in questo senso sono davvero molti.
In primis la partecipazione alle nostre iniziative, ma anche le forti prese di posizione di Carlo Petrini (durante la sua visita bellunese), la nascita di un' associazione di aziende biologiche bellunesi ( Dolomiti bio), il consolidarsi del coordinamento dei Gruppi di Acquisto Solidale locali (gasdotto) e la stretta collaborazione con i Gas trevigiani, veneziani, vicentini
Ma anche in gran successo che sta riscontrando il fagiolo GIALET presidio slow food e uno dei pochi fagioli con un disciplinare di coltivazione biologico
Molti altri potrebbero essere gli esempi  da citare (dagli orto sociali del comune di Trichiana all' orto comune dei ragazzi della Skasera).. ma per parlare di tutto ciò, e di molto altro vi diamo appuntamento a sabato 26 novembre Giornata in cui non mancheranno riflessioni e approfondimenti sulle auto produzioni e sullo stretto legame tra agricoltura, ruralità e paesaggio/territorio

In attesa del 26 novembre ecco alcune foto dei nostri più recenti appuntamenti:
(bio festa in valle di Seren, il "peso della piazza" a Vas, la giornata dei comuni virtuosi a Ponte nelle Alpi, la fiera 4 passi a Treviso, l'intervista a radio Speranza di Conegliano ...)

per vedere tutte le foto cliccare su quella riportata qui sotto)
23 ottobre 2011

Nessun commento:

Posta un commento