mercoledì 31 agosto 2011

RESOCONDO DELLA bioFESTA ... e il CAMMINO CONTINUA...


“Un grazie di cuore a tutte e tutti coloro che hanno contribuito a rendere davvero molto bella, viva  intensa la bioFESTA organizzata domenica scorsa in Valle di Seren”
E’ questo ciò che ci sentiamo di dire alle centinaia di persona che hanno partecipato e costruito con noi il riuscitissimo evento.
In molto sono partiti a piedi, sotto l’occhio vigile delle guide del Marzarol, dalla Piazza di Seren e dopo aver sorseggiato l’”acqua delle salute” hanno ascoltato Erminio Fent che raccontava loro di erbe, fiori e piante spontanee. Arrivate all’agriturismo “l’ albero degli alberi” hanno letteralmente divorato una serie di piatti fatti con prodotti locali e biologici

Il pomeriggio è stato allietato da musiche, balli, da un percorso guidato dal botanico Anselmo Vago e da una mostra mercato di prodotti locali. 
Molto apprezzato l’erbario e la mostra sulla piante spontanee della Val Cortela di E. Fent
Ottimo riscontro anche per la mostra delle sementi antiche e per l’iniziativa “museo Diffuso” Alcuni degli aderenti al progetto ci hanno già restituito il doppio delle sementi avuto la scorsa primavera a Fonzaso Dopo averle coltivare senza l’uso di chimica di sintesi ed evitando ibridazioni. Sementi che noi ridistribuiremo nei prossimi appuntamenti autunnali stimolando così l’auto produzione con sementi antiche e locali. Evitando così l’ estinzione di queste nostre varietà e consentendo la coltivazione di varietà resistenti e adattate al nostro clima

La vera attrazione della giornata è stato pero’ il banchetto dei ragazzi della Skasera che hanno esposto sia le produzioni del loro “orto comune” che il reportage fotografico delle  lavorazioni effettuate E’ bello vedere ragazzi tanto giovani che coltivano assieme e con i frutti della terra auto finanzieranno cineforum, readind di poesie e momenti di riflessione e dialogo

Giornate come queste ci danno forza e consolidano la consapevolezza che le nostre proposte per l’agricoltura, il territorio, l’ambiente.. per questa nostra Terra sono fondate
Da sempre crediamo e costruiamo momenti, iniziative, percorsi basati su un agricoltura senza chimica di sintesi, sulla biodiversità (nostro immenso patrimonio), su un legame stretto tra ruralità e turismo sostenibile .. sulle relazioni.
Anche domenica si è parlato spesso di “agricoltura relazionale”, un agricoltura che va oltre i bollini e la burocrazia e si basa su dialogo e conoscenza diretta, reciproca.. sul controllo reciproco e la condivisione anche di conoscenze, saperi e pratiche

Un agricoltura che, come ricordato anche durante il convegno finale, è elemento centrale sia per quale che riguarda l’alimentazione, la salubrità ma anche per la tutela del paesaggio e del territorio Non ci stancheremo mai di ricordare i danni provocati (alla salute e al territorio) dall’agricoltura intensiva (modello Val di Non o prosecco), dagli OGM e dagli sbancamenti per realizzare vigneti e meleti intensivi

Giornate come quelle di domenica ci ricordano che è possibile portare persona (da tutto il triveneto) a visitare il nostro territorio unendo unicità del paesaggio, tipicità dei cibi e competenze diffuse (il botanico, l’ erborista, la guida, il musicista ecc..) a impatto zero e a costo zero per la comunità. E ciò anche grazie a internet, alla rete di relazioni costruita in questi mesi e al gran lavoro svolto da molti G.A.S.
Un agire molto diretto, pratico dal basso che sta dando ottimi frutti che si è intrecciato con riflessioni molto puntuali e dettagliate proposte da Luigi casanova (CIPRA) e V. Bonan che ci hanno fatto capire come è importante agire su più livelli e modalità per difendere e consentire a questa nostra Terra di esprimere appieno le sue tipicità e potenzialità, che son tutt’altra cosa da quelle immaginate da speculatori e devastatori che purtroppo la minacciano (ma ai quali mai ci arrenderemo)

IL BELLISISMO VOLANTINO DISTRIBUITO ALLA "bioFESTA" DAI RAGGAZZI/E DELLA SKASERA...

1 commento:

  1. Un bel sistema per far conoscere il territorio e salvaguardarlo, bravi a tutti!!

    Vittorino

    RispondiElimina