domenica 10 aprile 2011

ALCUNE INTERESSANTI "SCOPERTE" FATTE DURANE LA MOSTRA DI FONZASO e non solo...

UN GRAZIE SPECIALE A TUTTE E TUTTI COLORO CHE CI HANNO FATTO CONOSCERE LE "LORO" SEMENTI E RACCONTATO LE STORIE E LE TRADIZIONI AD ESSERE LEGATE: AVVIEREMO RICERCHE E STUDI SU TALI VARIETA' INSERENDOLE POI NEL PROGETTO "MUSEO DIFFUSO" PER PROPAGARLE E SALVARLE DALL'ESTINZIONE. ECCONE ALCUNE...

GRAZIE A FRANCESCO BOFF CHE CI HA PORTATO IL "FASOL dal OIO" GIA' COLTIVATO DA SUA NONNA (FINE 1800) 

GRAZIE A ERIKA DE DEA CHE CI HA PORTATO I FAGIOLI CHE COLTIVA A VALLADA AGORDINA

FAGIOLI DI VALLADA AGORDINA PRECOCI
coltivati a 1000 slm
sono fagioli che vengono coltivati nelle frazioni basse del comune di vallada Agordina (BL) e vengono usati particolarmente per la zuppa d'orzo di magro (col latte)
Ha una forma più minuta rispetto alla varietà tardiva, di colore beige doratoha buccia sottilissima
Vengono seminati a fine aprile inizio maggio 5 o 7 per buco e necessitano di bastoni abbastanza alti
Maturano a settembre 

FAGIOLI DI VALLADA AGORDINA TARDIVI
di dimensioni leggermente più grandi dei precedenti hanno caratteristiche molti simili Maturano ad ottobre

entrambe le varietà sono usate per: ZUPPA D'ORZO DI MAGRO
ingredienti: ORZO, FAGIOLI DI VALLADA, ZUCCHINE, CAROTE, ALLORO, ACQUA, LETTE e SALE
Lavare una tazza d'orzo e metterla in pentola 
Aggiungere: mezza tazza di fagioli secchi messi in ammollo la sera prima, 2 o 3 zucchine tagliate a fiammifero, 2 o 3 carote tagliate a cubetti piccolissimi, 2 foglie di alloro
Corpire con 3/4 di acqua e 1/4 di latte aggiungendo sale e pepe
Portare in ebollizione Durante la cottura mescolare e aggiungere altro latte (il latte va messo  apiu' riprese perchè se messo tutto insieme rischia di attattarsi alla pentola (a fine cottura le dosi saranno di 1/2 acqua e 1/2 latte) BUON APPETITO !!!!!!!  

GRAZIE A "IENA" CHE CI HA PORTATO UNA SERIE DI SEMENTI DI ZUCCHE, MAIS TEGOLINE CHE LA SUA FAMIGLIA COLTIVA DA DECENNI A FONZASO
Molto interessante la varietà di zucche "Sante" che meriteranno un' attenzione particolare nel progetto "museo diffuso" che concretizzeremo ulteriormente nelle prossime settimane (soprattutto martedì 19 aprile)
semi di Zucca Santa e Tegoline portate da Iena
   

mais cinquantino della Valtibolla (val morel)
UN GRAZIE ANCHE A ISABELLA  RINALDI (az "i boschi del castagno - Val Morel) che ci ha fatto conoscere il Mais da sempre coltivato in zona: IL MAIS CONQUANTINO DELLA VALTIBOLL  A

Nessun commento:

Posta un commento