domenica 20 marzo 2011

UN PO' DI NOTIZIE VARIE...

INNANZITUTTO DUE BEI ARTICOLI CHE PARLANO DI NOI...

Fonzaso: adesso la spesa si fa su internet Nasce il mercato virtuale: dall'orto alla tavola senza altri passaggi (per leggere l'articolo del Corriere delle Alpi, cliccare qui)

Internet mette in contatto piccoli produttori e consumatori per passare dall'orto alla tavola. È partito il progetto del "mercato virtuale", coordinato dal gruppo Coltivare condividendo che fa da tramite fra l'offerta delle aziende e i gruppi di acquisto solidale.
«Strumento indispensabile per uno scambio continuo e puntuale di informazioni, richieste e prodotti è sicuramente internet», dicono i rappresentanti del gruppo Coltivare condividendo, in un periodo ricco di iniziative. Così è nato il mercato virtuale, composto in totale da una cinquantina di agricoltori che comunicano quali prodotti hanno a disposizione e a quale prezzo. Dall'altra parte del banco digitale, le famiglie si mettono insieme, si organizzano e fanno la spesa in maniera unitaria grazie ai Gas (che sono in costante crescita, vuoi per risparmiare sulla spesa in questo momento di crisi, vuoi per portare a casa alimenti di qualità). «Intanto siamo partiti con la farina da mais e il fagiolo Bonel di Fonzaso», spiegano i portavoce del gruppo. «Poi penseremo al fresco».
.. basato su tecniche di coltivazione biologiche, su biodiversità, tutela di paesaggio e territorio, su filiera corta e turismo sostenibile, è in rampa di lancio anche il percorso di "agricoltura relazionale". Qui l'idea è di «organizzare visite nelle aziende per osservare chi coltiva in modo tradizionale senza chimica di sintesi, vedere come vengono seminate le piante e condividere informazioni, consapevoli dell'importanza del mangiare sano».
Un appuntamento sarà a Fonzaso, domenica 3 aprile. Oltre alla mostra-scambio di sementi antiche e all'assaggio di prodotti tipici, se il tempo lo permetterà, si svolgeranno due passeggiate naturalistiche per apprezzare l'ambiente, riconoscere le piante spontanee e stare insieme. Le escursioni dovrebbero dirigersi all'eremo di San Micel e alla chiesetta di Santa Giustina a Pedesalto.

Aria di primavera, fra orti e biodiversità

per leggere l'articolo di Carta Est-Nord cliccare qui

Domenica 3 aprile, a Fonzaso [Bl] il gruppo Coltivare Condividendo invita tutti a partecipare a una giornata di festa biodiversa: tante le iniziative in programma, si inizia con la mostra di sementi antiche e uno scambio di semi tra i partecipanti per continuare con un'escursione guidata alla portata di tutti, «per conoscere le tipicità del territorio e del paesaggio fonzasino», durante la quale conoscere la storia e le tradizioni locali, e riconoscere le erbe spontanee [la partecipazione è gratuita, ma è meglio prenotarsi]. I più golosi saranno felici di sapere che ampio spazio sarà dedicato alla «biodiversità assaggiata», con la degustazione di prodotti del territorio, mentre gli intellettuali potranno consultare una curata raccolta di materiale sui temi del bio e del paesaggio; e ancora, momenti di discussione e progettazione sull'agricoltura «sana e relazionale» [con una particolare attenzione alle produzioni tipiche, come il fagiolo Bonel di Fonzaso] e su «l'importanza del legame tra agricoltura, paesaggio, turismo e salute».

 MA ANCHE....

L’associazione Natura e Salute
Propone
Laboratorio teorico/pratico con allestimento di un orto sinergico
Condotto da Paola Pescarolo
A Villa di Villa (contrada Vanie), comune di Mel (BL)
8/9/10 e 16/17 Aprile 2011
Presso l’azienda agricola a coltivazione biologica ‘Collina degli Aromi’
I principi dell’agricoltura sinergica
sono pochi e semplici:
evitare di rivoltare
e compattare il terreno,
tenere la superficie                             
del suolo sempre
coperta e non usare                                   
nessun tipo di fertilizzante.
Più impegno richiede la rivalutazione
della Terra come organismo
vivente, capace di digerire materia
organica e dare, sostenere, incrementare
e migliorare la vita in uno
schema complesso d’interazioni tra
piante, microrganismi, elementi
nutritivi e l’uomo.
Questo nuovo approccio all’agricoltura
richiede evidentemente al
coltivatore, di privilegiare il proprio
atteggiamento di ricercatore
rispetto a quello di esecutore, e
quindi necessità di una visione globale
anziché specialistica e settoriale,
da «monocultura». I prodotti ottenuti con questa pratica hanno una diversa qualità, un diverso sapore, una diversa energia e una maggiore resistenza agli agenti che portano malattie; attraverso questo modo di coltivare viene restituito alla terra, in termini energetici, più di quanto si prende, promuovendo i meccanismi di autofertilità del suolo e facendo dell'agricoltura un'attività umana sostenibile.
www.agricolturasinergica.it



 
 PER RAGGIUNGERCI
Vanie è una contrada di Villa 
di Villa  frazione
di Mel a  20 km da 
Belluno sulla riva sinistra
del fiume Piave
Costi: €100 a persona, 
compreso di tessera associativa. .
Per informazioni e prenotazioni:
alba92004@libero.it  
 3487902912

Possibilità di campeggio libero. Agriturismo nelle vicinanze. Contattateci per i dettagli

 

Nessun commento:

Posta un commento