martedì 28 settembre 2010

FINE SETTIMANA MOLTO INTENSO...

Un fine settimana, quello appena trascorso, davvero molto intenso per il Gruppo Coltivare Condividendo. Due importanti appuntamenti. Il primo a Treviso (sabato e domenica) ospiti del Coordinamento dei GAS della provincia di Treviso e dell'assoc. Decrescita presso la fiera 4passi. Il secondo ad Alano di Piave alla "festa dei Ciodet" Due importanti momenti di dialogo, conoscenza, condivisione, confronto e informazione con le tantissime persona che sono passate presso i nostri stands. Di seguito alcune foto..
















In queste due occasioni abbiamo distribuito alcuni volantini. Riportiamo di seguito il testo di uno di questi:

GRUPPO COLTIVARE CONDIVIDENDO
…è un “momento di dialogo, condivisione, costruzione comune” che nasce dalla sensibilità di una serie di cittadini feltrino, bellunesi trentini trevigiani…Convinti che questo bellissimo territorio che ci ospita sia si minacciato da una miriade di progetti impattanti e devastanti, ma che in esso vi siano anche molte conoscenze, saperi, sensibilità che è importante interagiscano tra di loro.
Si è perciò pensato di dar vita a “spazi”, luoghi, momenti di confronto, dialogo, condivisione di/tra queste “conoscenze”, un arricchimento reciproco finalizzato a costruire consapevolezza ma anche serate informative, tavole rotonde, forum, iniziative e progetti concreti soprattutto in ambito agricolo e rurale
Crediamo molto in un’agricoltura sostenibile, nella biodiversità, nei prodotti a km zero e nella tipicità. Crediamo molto in un legame forte tra agricoltura, turismo, artigianato: ma anche tra chi produce e chi acquista, nella filiera corta, nell’opera importante dei Gas auto organizzati dal basso e dei cittadini che auto producono.
Crediamo in una visione a 360° che considera un tutt’uno l’ambiente, il territorio, il paesaggio e noi che interagiamo con essi, che ne siamo parte. Siamo contrari alla “colonizzazione” della nostra terra da parte del cosiddetto “modello intensivo trentino” (dai tantissimi trattamenti chimici, poco rispettoso di paesaggio e biodiversità)
Molti i progetti che abbiamo costruito e stiamo portando avanti con l’associazione Dolomiti bio, con il Gasdotto (coordinamento dei Gas della prov. di BL) e con tantissimi cittadini
La mostra itinerante delle sementi antiche (mantenendo vita l’antica pratica dello SCAMBIO dei SEMI, in contrapposizione a chi vorrebbe brevettare le sementi e impedirne lo scambio), il MUSEO DIFFUSO, l censimenti e la riproduzione delle antiche varietà di piante da frutto, il PATTO tra chi produce e chi consuma locale, il progetto di CERTIFICAZIONE PARTECIPATA o di GRUPPO (per favorire e semplificare la certificazione biologica) e molto altro

Nessun commento:

Posta un commento