martedì 20 luglio 2010

GRANDE SUCCESSO della GIORNATA DEDICATA al BIOLOGICO di PADERNO

“Una bellissima giornata e una manifestazione decisamente riuscita..” questo il parere unanime di coloro che hanno deciso di passare parte della loro domenica a Paderno di S.Gregorio nelle Alpi in occasione della 1° festa della fragola e dei frutti bi bosco.. rigorosamente biologici

Molto la soddisfazione anche da parte dell’ ass. produttori biologici Dolomiti Bio, del coordinamento dei Gas bellunesi e del gruppo Coltivare Condividendo. Tantissime le persona che hanno visitato il nostro stand dove, oltre alla mostra itinerante delle sementi antiche, abbiamo distribuito molto materiale. Volantini per far conoscere l’associazione, per raccogliere adesioni ai GAS e per informare sulla pericolosità (per salute e ambiente) di certi cibi ottenuti da agricoltura intensiva non biologica. Un lavoro di informazione e sensibilizzazione che contraddistingue il nostro agire

Crediamo che sia importante ringraziare tutti coloro che si sono spesi per l’organizzazione di questo evento, in primis l’ Amministrazione di S. Gregorio e l’Aiab, ma anche tutte le associazioni, gli Enti, i volontar, gli agricoltori e le tantissime persona che hanno fatto si che Paderno diventasse, almeno per un giorno, la capitale del biologico bellunese per non dire veneto.

Una festa che non è stato solo un occasione di vendita di prodotti biologici ma anche e soprattutto un momento di riflessione e confronto. Oltre all’evidente interesse di tanti cittadini per i prodotti biologici e pertanto privi di residui chimici, abbiamo constatato con piacere che è molto sentita anche l’esigenza di legare queste produzioni al territorio. Più del “super mercato bio” con prodotti che vengono magari da Cile e Cina si preferisce il contatto diretto col produttore locale. Un rapporto di conoscenza e fiducia che da sempre abbiamo promosso e incentivato.
Siamo convinti che il biologico, legato a concetti basilari quali la “biodiversità” la stagionalità,“il km zero” e il rapporto diretto e fiduciario “produttore”/“consumatore” sia la strada vincente per questa nostra provincia
Un qualcosa che non solo tutela ambiente, salute, paesaggio e territorio ma che, a detta di molti esperti, offre le maggiori garanzie per il futuro anche in termini di redditività. (e lo dimostrano anche le moltissime richieste da Gas del Veneto di prodotti bio bellunesi)

La stupenda giornata di Paderno ci da ulteriore forza e determinazione nel proseguire nella direzione intrapresa e nel continuare a sensibilizzare i nostri concittadini sull’importanza del mangiare biologico, ma anche sulle ricerche e sulle analisi che dimostrano quanti a quali residui di pesticidi (alcuni pericolosissimi) che vi sono in frutta, verdura, alimenti
Ma non mancheremo di portare avanti con forza anche la richiesta (che trova ampio consenso) ad Amministratori e politici di un disciplinare che sancisca delle distanze minime tra meleti, frutteti vigneti intensivi e abitazioni, asili, scuole a coltivazioni biologiche Impedendo così la contaminazione di case e campi con pericolosi pesticidi con principi attivi che possono essere anche mutogeni o cancerogeni

Siamo molto soddisfatti degli ottimi risultati e contatti che sta generando la collaborazione attiva e fattiva tra Dolomiti bio, Coordinamento dei GAS bellunesi e del Gruppo Coltivare Condividendo. Una sorta di “luogo” di dialogo e confronto aperto a tutti i cittadini, che a “costo zero” per la comunità promuove iniziative a favore della biodiversità (mostra sementi e museo diffuso), del biologico (informazione e sensibilizzazione), di ambiente, territorio e paesaggio (mostra ad hoc) Molto interessante il progetto di certificazione biologica semplificata che (grazie alla collaborazione coi aiab) sta partendo nel bellunese

Dolomiti bio, Coordinamento Gas prov di BL, Gruppo Coltivare Condividendo

per leggere articoli apparsi sulla stampa locale riferiti alla festa cliccare qui
articolo dedicato alle nostre iniziative.. cliccare qui per leggerlo

Nessun commento:

Posta un commento