giovedì 22 aprile 2010

ANCHE NOI DICIAMO "NO AGLI OGM"

Organismi Geneticamente Modificati (OGM) una minaccia anche per la nostra provincia? Il timore esiste.. e pensare che anche nella nostra vallata ci siano coltivazioni di Mais OGM (al posto dello "sponcio" e del "marano") o di Patate OGM (altro che patata di cesio..) ci fa gelare il sangue nelle vene.
Crediamo sia giusto far conoscere alcuni interessanti documenti:

"MALATTIE INDOTTE DA VIRUS TRANSGENICI"
I virus transgenici con cui oggi si fanno gli Organismi Geneticamente Modificati (O.G.M.) entrano nel DNA della pianta, modificandola in maniera a noi sconosciuta.
Questi virus dovrebbero restare latenti, ma nulla può escludere che possano anche riattivarsi in maniera analoga ai ben noti virus tumorali a RNA (Oncornavirus) o come i virus tumorali a DNA (entrambi induttori di leucemie, sarcomi, carcinomi, gliomi…)
. (per leggere l'intero documento cliccare qui)

Ogm, a chi giova la devastazione del patrimonio agroalimentare italiano?
"Non si capisce, francamente, il motivo per cui si debbano introdurre coltivazioni Ogm in Italia a prescindere dalle Regioni e dall’assunzione di regole certe a tutela del prezioso e ineguagliabile patrimonio agroalimentare di qualità che ci distingue nel mondo”... (per leggere l'intero documento cliccare qui)

Gli OGM “non hanno rese agricole superiori”
Ad aprile è stato pubblicato un rapporto americano che attacca la garanzia di più forti rendimenti degli OGM. Non è il primo studio a mettere in dubbio l’efficacia degli organismi geneticamente modificati, eppure i paesi e le superfici coltivate con OGM continuano ad aumentare... (per leggere l'intero documanto cliccare qui)

PER DIFENDERCI DALLA MINACCIA OGM STIAMO PREDISPONENDO (avvalendoci dell'aiuto di tecnici ed esperti) DEI DISCIPLINARI DA PROPORRE ALLE AMMINISTRAZIONI LOCALI..
INVIATIAMO TUTTI A SOTTOSCRIVERE LA PETIZIONE ON LINE DI GREENPEACE..
..PER ANDARE ALLA PAGINE DELLA PETIZIONE CLICCARE QUI (E POI SOTTOSCRIVERE)..

2 commenti:

  1. Grazie per avermi concesso di firmare questa petizione

    RispondiElimina
  2. utti a Vivaro il 30 aprile per impedire la semina OGM

    http://www.globalproject.info/it/in_movimento/Friuli-Fermiamo-la-semina-
    OGM/4745

    GIÙ LE MANI DALLA TERRA
    ..ci penseranno gli uomini, le bestie e i fiori..
    La terra è nostra, di tutti e di ciascuno. La terra non si tocca! Tantomeno la
    toccheranno le multinazionali del biotech, pirati della vita, che impazzano in
    tutto il mondo alla ricerca di terre da colonizzare, sfruttare, depredare.
    Il Signor Fidenato, non può pensare che nessuno si muova mentre lui da utile
    idiota, probabilmente ben foraggiato, si presta a svendere il nostro ambiente e
    il nostro futuro.
    Il 30 aprile saremo a Vivaro: centri sociali, ambientalisti, agricoltori,
    associazioni, movimenti.
    Ci saremo tutti perché la terra è dove le radici delle comunità affondano e
    traggono nutrimento, vigore. È dove nasce il cibo nostro e per i nostri figli,
    dove dovrebbero fiorire i prati e crescere i boschi delle favole che ancora
    raccontiamo ai bambini, che ancora vorremo raccontare.
    Ci saremo per costruire e difendere la comunità a partire da ciò senza cui non
    c'è vita: il cibo.
    Saremo pieni di quella rabbia degna che anima gli agricoltori del sudamerica e
    dell'India che provano sulla loro pelle cosa significa il dominio delle sementi
    modificate e la distruzione della biodiversità.
    Ci saremo, duri e determinati come il legno degli alberi, per fare tana libera
    tutti, per affermare il diritto e il desiderio delle comunità di riappropiarsi
    del territorio e restituirlo alla vita anziché al mercato. Il diritto e il
    desiderio di averne cura come un bene comune, per tutti.
    Il diritto e il desiderio di uscire dal girone infernale delle colture che
    devastano il pianeta, avvelenano la terra e le acque, e sono tra le principali
    cause dei cambiamenti climatici.
    Il clima cambia, la terra si secca, l'acqua è privata: e mo' basta! Via dalla
    terra!
    Per questo motivo saremo a Vivaro venerdì 30 aprile a partire dalle ore 12
    nella piazza principale, con un presidio attivo per esprimere la nostra
    contrarietà a questo scempio e per impedire che questi signori possano seminare
    la loro stupidità.
    Organismi Genuinamente Mobilitati

    RispondiElimina