lunedì 29 marzo 2010

"COLTIVARE CONDIVIDENDO" .. il cammino (condiviso) continua...

“una così bella iniziativa.. attraversata da tantissime persone e capace di costruire iniziative molto concrete e interessanti.. non può che continuare e arricchirsi di nuove idee, progetti, sensibilità e suggestioni”

E’ con questo spirito che ci ritroveremo giovedì 14 gennaio (dalle ore 20.30) presso la sede del WWF (sopra il Centro giovani) a Farra di Feltre per proseguire il percorso avviato circa un anno fa

“Coltivare condividendo” è un “momento di dialogo, condivisione, costruzione comune” che nasce dalla sensibilità di una serie di comitati, associazioni, singolarità del Feltrino, del Primiero..dell’ alto trevigiano.. bellunesi.. trentine
Convinti che questo bellissimo territorio che ci ospita sia si minacciato da una miriade di progetti impattanti e devastanti (cave, meleti intensivi, industrie pesanti, impianti di risalita, inceneritori ecc..) ma che in esso vi siano anche molte conoscenze, saperi, sensibilità che è importante interagiscano tra di loro.
Si è perciò pensato di dar vita a “spazi”, luoghi, momenti di confronto, dialogo, condivisione di/tra queste “conoscenze”, un arricchimento reciproco finalizzato a costruire consapevolezza ma anche serate informative, tavole rotonde, forum, iniziative e progetti concreti soprattutto in ambito agricolo (puntando sul biologico, la valorizzazione di varietà autoctone, auto-produzioni.. ) e rurale (..ma non solo)
Gli incontro del 2009 hanno consentito di costruire delle interessanti “reti” tra autoproduttori agricoli, piccole aziende biologiche della zona e Gruppi di Acquisto solidale, ma anche di:
- diffondere la riuscitissima iniziativa del GAS Fotovoltaico autogestito più grande d’Italia (che ha portato alla realizzazione di decine di impianti anche in prov. di Belluno)
- lanciare capagne di sensibilizzazione sulla questione PESTICIDI .. di vigilanza sulle "BONIFICHE AGRARIE" (palesando la preoccupazione che siano usate per smaltire sostanze insalubri e tossiche
Senza dimenticare la mostra e lo scambio dei semi antichi e dei mercati autogestiti dai produttori presso “sagre locali”


Nell’incontro di Giovedì parleremo soprattutto di Agricoltura e di come organizzare le serate e le iniziative che verranno. Un ruolo fondamentale lo avrà il progetto del “distretto del biologico” in prov. di Belluno, ma anche una serie di iniziative per favorire la conoscenza e la diffusione di varietà locali, le tecniche di coltivazione biologiche e biodinamiche, per stimolare le autoproduzioni e per la messa in rete delle diverse realtà e singolarità che operano sul territorio e hanno questa sensibilità comune
Ovviamente il questo “2010, anno internazionale della biodiversità” non trascureremo questo importante aspetto, vero e proprio patrimonio in questo nostro lembo di territorio (mettendo in discussione tutti quei progetti che ne minacciano o contaminano l’esistenza)
Non ci resta che dire.. “ che Coltivare Condividendo riprenda il suo cammino.. “ imparando dagli errori del passato ma anche da quanto di positivo è stato fatto..
Speriamo che in molti condivideranno questo percorso, sicuramente non predefinito, prestabilito né indirizzato da egemonizzanti regie.. ma da costruirsi con l’apporto di tutti.. nel rispetto dei ritmi, delle sensibilità, delle conoscenze e delle aspettative di chiunque vorrà camminare, condividere e costruire assieme agli altri.
.

Nessun commento:

Posta un commento